Food

Una giornata alla scoperta dei Caseifici del Parmigiano Reggiano, visita guidata ed Offerte Speciali Hotel a Parma

A Parma si organizzano visite guidate per i Caseifici del Parmigiano Reggiano.

Quante volte assaggiando il Parmigiano Reggiano vi siete chiesti come è stato possibile ottenere un prodotto dal sapore e dal profumo così straordinario? Scoprite la storia e la preparazione del Parmigiano Reggiano immersi nella tradizione dei prodotti del territorio in provincia di Parma. Per questo tour guidato gratuito vi proponiamo  di consultare anche le offerte speciali hotel e residence per un  piacevole soggiorno a Parma.

Parmigiano Reggiano Mon Amour Una (1)

Organizzare una visita guidata ai caseifici di Parma e provincia è semplice basta contattare il Consorzio del Parmigiano Reggiano che organizza le visite guidate dal lunedì al venerdì ed inviare richiesta 20 giorni prima della data di partenza. La durata delle visite è di 2 ore. Le visite guidate sono gratuite.

Per avere informazioni sulla lista completa dei caseifici di Parma e provincia cliccate qui

Per visite nel weekend in altri orari e giorni ecco una lista di caseifici che offrono anche degustazioni.

Azienda agricola Ciaolatte
Via Muroni, 28 – 43015 Sanguinaro Noceto
tel. 0521624035 – fax 0521624400
email: ciaolatte@libero.it
Su prenotazione è possibile partecipare alla visita guidata del ciclo produttivo al mattino presto, è possibile anche effettuare visite alla fattoria e degustare i prodotti all’interno del punto vendita. L’azienda è anche agriturismo con pernottamento. Il prezzo è di euro 10,00 e comprende visita guidata e degustazione. Si raggiunge anche con l’autobus con la linea Parma-Salsomaggiore, fermata a Sanguinaro, viene a prendervi il personale dell’azienda.

Caseificio sociale cooperativo Il trionfo

Via Provinciale per Parma, 3
San Secondo Parmense 22 km dalla città
tel. e fax 0521873614
Email: cas.iltrionfo@alice.it
Orari: da gennaio a ottobre dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15.30 alle 19.00; domenica dalle 9.00 alle 12.00. Visite su prenotazione. Al mattino presto si può vedere la lavorazione, in altri orari solo ai locali. Visite in lingua straniera su prenotazione con circa 10 giorni di anticipo. Visite gratuite.
L’’azienda è raggiungibile da Parma anche con i mezzi pubblici, autobus Tep numero 23.

Azienda agricola Iris di Avanzini e Cecchi

Via Torchio, 3/1 località Rivalta – 43037 Lesignano de’ Bagni (PR)
Tel. 0521863653 – 3487908677 –
email: info@agricolairis.it – http://www.agricolairis.it
Il caseificio può essere visitato dalle 7.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 19.00; la lavorazione del formaggio avviene solo dalle 7.00 alle 9.00.
Proposta di visita 1: visita guidata in azienda, all’allevamento delle vacche, di suini allevati all’aperto, al caseificio dove avviene la lavorazione del Parmigiano Reggiano con assaggio di prodotti. Euro 10,00
Proposta di visita 2: visita guidata in azienda, all’allevamento delle vacche, di suini allevati all’aperto, al caseificio dove avviene la lavorazione del Parmigiano Reggiano con degustazione composta da scaglie di Parmigiano, caciotta Rivaltella, cacio Il torchio, salame tipo Felino, torta fritta contornata da marmellate e/o miele (minimo 10 persone. Euro 20,00
Non sono disponibili visite in lingua straniera. Vendita di prodotti.
L’’azienda è raggiungibile in auto, i mezzi pubblici arrivano solo fino a Lesignano, distante dall’azienda 3-4 km.

Caseificio Bertinelli

Strada Pedemontana, 2 – 43015 Noceto (PR)
Tel. 0521620776 – Fax 0521621615 – email: info@bertinelli.ithttp://www.bertinelli.it
Il caseificio è disponibile per visite guidate con assaggio di Parmigiano Reggiano nelle tre principali stagionature (15, 24, 36 mesi) e acqua al costo di euro 15,00 a persona (minimo due persone), in italiano o inglese.
Le visite si possono svolgere nell’orario di produzione del Parmigiano, con inizio alle 7.45, in altro orario nel corso della giornata a seconda della disponibilità si possono visitare gli spazi e assistere al racconto della produzione e della stagionatura.
Il caseificio ha un punto vendita di prodotti tipici, un ristorante e spazi per eventi.
L’azienda è raggiungibile in auto, in bus con la linea extraurbana Parma Noceto Medesano Fornovo.

Per le offerte speciali hotel di Parma cliccate qui

Vi abbiamo dato tutte le informazioni ed i contatti per organizzare al meglio una giornata per veri foodies alla scoperta della produzione, della conservazione e dei tesori della Food Valley.

Cosa aspettate? Iniziate a farci un pensierino!

Una buona permanenza a Parma e Dintorni da ParmaMorethanFood

Eat and Sleep Parma (2)

Lunedì 8 Dicembre-Mercatini di Natale e Festa della Spongata a Corniglio in provincia di Parma

Lunedì 8 Dicembre vi consigliamo un piccolo borgo dell’Appenino Parmense , Corniglio dove si terrà la festa della Spongata, dolce tipico natalizio.

ParmaMorethanFood

La Spongata, o spungata, è un dolce tipico natalizio diffuso in alcune zone delle province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Massa-Carrara e La Spezia. È un dolce di antiche tradizioni, ebraiche secondo alcuni , tanto che fu inviata in dono al duca Francesco Sforza di Milano nel 1454. I primi luoghi che si contendono la produzione artigianale sono Brescello, Pontremolie Sarzana. Famosa è  anche quella di Busseto.

Il nome deriva probabilmente da spongia, spugna, per l’aspetto spugnoso e irregolare della sua superficie.

La Spongata è una torta con una base di pasta simile alla pasta brisée riempita con marmellata di mele e pere, frutta candita, pinoli e mandorle, e ricoperta da un secondo strato di sfoglia. Questo viene bucherellato fittamente per facilitare la cottura, in forno, ed infine modellato con uno stampo di legno.

La tradizionale “Festa della Spongata “ a Corniglio si terrà dalle ore 10 alle ore 18. Per l’intera giornata sarà possibile assaporare il delizioso vin brulè preparato dal Gruppo Alpini di Corniglio. Sarà anche allestito un deliziosomercatino di Natale al quale partecipano tutti gli spongatisti di Corniglio e numerosi altri produttori, con prodotti tipici delle nostre tradizioni e della nostra montagna.

L’evento è patrocinato da Comune di Corniglio, Parchi del Ducato e Parco Nazionale Appennino Tosco Emiliano, con il braccio operativo dell’Associazione di Corniglio Chiama, del Gruppo Alpini di Corniglio e la collaborazione di tutte le associazioni di volontariato locali.

Numerosi eventi collaterali allieteranno questa giornata di festa, per grandi e piccini.

Alle ore 13.00 si svolgerà la “Presentazione dell’Ospite della festa 2014”, con la descrizione di un prodotto da abbinare alla spongata; alle ore 15.30 il Vicesindaco Matteo Cattani presenterà Antonella Ferrari, Referente provinciale di Slow Food che parteciperà ad una tavola rotonda con Agostino Maggiali, Presidente dei Parchi del Ducato, e Alessandro Cardinali, Consigliere Regionale.
Alle ore 16.30 il ricercatore Andrea Agostini proietterà diapositive di “Corniglio di una volta”.

Se siete veri Foodies, alla ricerca di  Food Weekend offerte soggiorno, cliccate qui!

Hotel and Residences Ristorante Parma Hotel and Weekends Special Offers Parma

Il Pranzo di Natale a Parma, i Cappelletti

I Cappelletti di Parma, sono un classico della cucina parmigiana. A Natale, come da tradizione sono un piatto presente nelle case di tutte le famiglie parmigiane. Specialità tipica deliziosa che non potete non assaggiare se visitate Parma.ParmaMorethanFood (1)

Frutto della tradizione popolare divennero ben presto un piatto estremamente apprezzato dalla nobiltà. Molte sono, infatti, le cronache che riportano come nel XVII secolo gli anolini venissero serviti ai banchetti dei nobili a Parma. In alcuni casi sembra che i nobili non si limitassero ad apprezzare gli anolini a tavola, ma si dilettassero nel prepararli; è il caso del Duca Ferdinando I di Borbone che si dice preparasse pasta e ripieno e si facesse poi aiutare dalle figlie per confezionarli. Nei secoli gli anolini mantennero la loro particolarità di piatto servito sia sulle tavole dei nobili che su quelle delle famiglie meno abbienti nei giorni di festa, diventando un piatto tipico della tradizione della città di Parma al punto da essere incluso da Pellegrino Artusi nel più importante ricettario italiano della fine del XIX secolo.

Dopo questa prefazione siamo sicuri che avrete voglia di saperne di più e vi rimandiamo a questa video ricetta

 

Se invece preferite la ricetta scritta vi rimandiamo al testo seguente

Ricetta dei Cappelletti di Parma

INGREDIENTI:
Per 4 persone

PER IL RIPIENO

300 g di coscia di manzo
150 g di pane grattugiato
75 g di burro
150 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
una Costa di sedano
1 carota
1 cipolla
1 chiodo di garofano
un Cucchiaino di concentrato di pomodoro
2 uova
sale e pepe q.b.
noce moscata q.b.
5 dl di vino rosso
2 litri di brodo di carne

PER LA PASTA
400 g di farina
12 cl d’acqua circa

2 uova
Per la preparazione occorrono dieci ore di cottura del brasato
Pulite la cipolla, la carota e il sedano e tagliateli a tocchetti piccoli di dimensione uniforme. Mettete quindi sul fuoco una pentola, ponetevi il burro e, appena sciolto aggiungete la cipolla, il sedano e la carota. Appena saranno imbiondite, unite la carne salata e pepata e il chiodo di garofano. Quando la carne avrà preso colore ricoprite interamente il tutto con il vino rosso. Lasciate cuocere a recipiente coperto e a fuoco molto lento per 10 ore circa. A metà cottura aggiungete il concentrato di pomodoro. La carne sarà cotta quando si sarà quasi completamente disfatta in un sugo ben denso.Unite il pangrattato al Parmigiano Reggiano grattugiato, aggiungetevi il sugo della carne e, volendo, anche le verdure di cottura passate con un passaverdura. Unite al composto le uova e un pizzico di noce moscata. Amalgamate per bene con una forchetta.

PER LA PASTA
Preparate la pasta all’uovo mettendo la farina a fontana, aggiungendo le uova, l’acqua e il sale, ed impastate fino ad ottenere una pasta omogenea che dovrete far riposare per 20 minuti coperta con un canovaccio o con pellicola per alimenti.

Con un matterello o con l’apposita macchina, tirate una sfoglia spessa 1-2 di millimetri.

Su metà della sfoglia ponete a distanza di 3-4 cm l’una dall’altra delle palline del ripieno, grosse quanto una nocciola. Ripiegate su di esse l’altra metà della sfoglia avendo cura che i margini aderiscano bene, affinché all’interno non rimanga aria che potrebbe provocare l’apertura dell’anolino durante la cottura. Ritagliate gli anolini con l’apposito stampino oppure con un coltello, aiutandovi con una tazzina. Cuoceteli quindi in 2 litri di brodo di carne per 5-6 minuti e serviteli caldi in brodo.

Per assaggiare il meglio della tradizione parmigiana consigliamo il Ristorante San Barnaba a Parma. Buono e conveniente, il Ristorante San Barnaba si trova nei primi dieci posti dei migliori ristoranti di cucina a Parma, parola di Tripadvisor. Il Ristorante San Barnaba fa parte del gruppo PIU Hotels, e non è l’unico ristorante del gruppo, la Locanda Della Moiana, all’interno del Castello di Felino e il Ristorante Fuori Le Mura arricchiscono la scelta che PIU Hotels offre a Parma.

 

Per Food Weekend, Offerte speciali soggiorno e pacchetti con il Ristorante San Barnaba cliccate qui

Buona permanenza da ParmaMorethanFood

 

Hotel and Residences  Ristorante Parma Hotel and Weekends Special Offers Parma

 

Food Weekend Parma- Come una volta: il gran mercato della biodiversità in piazza Garibaldi dal 5 all’8 Dicembre

A Parma è sempre tempo di Food Weekend, weekend all’insegna del cibo. Come una volta: il gran mercato della biodiversità in piazza Garibaldi,  dal 5 all’8 dicembre.

“Non si sa di nessuno che sia riuscito a sedurre con ciò che aveva offerto da mangiare, ma esiste un lungo elenco di coloro che hanno sedotto spiegando quello che si stava per mangiare”  (Manuel Vàzquez Montalbàn – scrittore e gastronomo spagnolo)

Come una volta: il gran mercato della biodiversità in Piazza Garibaldi, un fine settimana all’insegna della biodiversità quello dell’Immacolata. Incontri, approfondimenti, enogastronomia, produttori ed allevatori con tanti animali e eccellenze del nostro territorio, per saperne di più sul valore della biodiversità in agricoltura, anche a livello locale. Il gran mercato della biodiversità, in programma in piazza Garibaldi da venerdì 5 a lunedì 8 dicembre. Produttori e allevatori locali presenteranno le loro eccellenze per un mercato che vuole diventare di tradizione e nel quale sarà possibile scoprire novità interessanti come il panettone realizzato con la farina dei campi di grano nostrani, oppure il vino novello locale, ma anche per sapere come imbandire al meglio la tavola di Natale, o, per i più piccoli, per ascoltare fiabe incentrate sulla biodiversità. Suino Nero di Parma, Pecora Cornigliese e Tacchino di Parma e Piacenza rappresenteranno la biodiversità animale a livello locale.

La varietà della vita è sempre più compromessa. Per questo, a livello locale, da anni, sono state avviate diverse azioni volte a promuoverne la tutela e farne comprendere il valore. L’appuntamento è in piazza Garibaldi da venerdì 5 dicembre a lunedì 8 dicembre con il gran mercato della biodiversità, per riscoprire i sapori di una volta, le tradizioni della nostra terra, lo spettacolo del gusto e la magia del pranzo di Natale.

L’evento è promosso dal Consorzio del Suino Nero di Parma con il patrocinio, co-organizzazione e contributo del Comune di Parma, assessorato al Commercio, e con il coinvolgimento della Provincia di Parma, Servizio Agricoltura e Risorse Naturali, in collaborazione con Video Type e Agri-eco. Esso si inserisce, infatti, nell’ambito delle iniziative volte alla promozione delle tante biodiversità del nostro territorio. E vede il supporto di Soprip, Camera di Commercio di Parma e Regione Emilia Romagna.

“Come una volta” sarà l’occasione per andare alla riscoperta di razze e varietà locali in una grande kermesse prenatalizia. Piazza Garibaldi si presenterà in una veste insolita .

Il lato di piazza Garibaldi di fronte alla chiesa di San Pietro sarà contrassegnato da una grande tecnostruttura con recinti per lo stazionamento degli animali di varie razze antiche: dal suino nero di Parma al tacchino di Parma e Piacenza, ma anche la pecora Cornigliese, asinelli e galline con a fianco un “ring” con balle di fieno dove verranno raccontate fiabe per i bimbi e le fattorie didattiche proporranno i loro laboratori. Sempre nello stesso lato della piazza, saranno presenti delle casette in legno al cui interno agricoltori e produttori di cibo locali offriranno le loro specialità.

Nel lato di piazza Garibaldi a fianco del Municipio sarà installata una tecnostruttura al cui interno si svilupperanno eventi, incontri e dibattiti che, di giorno in giorno ed in ora in ora, si susseguiranno dal venerdì, a partire dalle 17 alla sera di lunedì 8 quando, in concomitanza con l’accensione dell’albero, si potranno apprezzare gli anolini nella classica scodella. Si tratta di un’iniziativa solidale il cui ricavato sarà devoluto a favore dell’Hospice Piccole Figlie, colpito dall’alluvione.

Gli spazi in corrispondenza dei Portici del Grano ospiteranno le bancarelle di agricoltori e allevatori con i loro prodotti, le tessitrici di lana di pecore cornigliese e altri produttori. Uno spazio ulteriore dei Portici del Grano sarà dedicato alla degustazione di prodotti tipici locali, preparati al momento, con l’hamburgeria della biodiversità.

Per saperne di più: http://www.comeunavoltaparma.it

Per saperne di più sull’Offerte Hotel Food Weekend cliccate qui

Hotel and Residences  Ristorante Parma Hotel and Weekends Special Offers Parma

28-29-30 Novembre November Porc a Roccabianca, Food Weekend Special Offer

28-29-30 Novembre ritorna il November Porc a Roccabianca e noi vi segnaliamo per l’occasione un’offerta Food Weekend da non perdere per veri “Foodies”!

Il 28 Novembre presso il Palaporc si terrà  la terza tappa del MUSIC N’BEER dedicata ai canti ed ai balli Folk che ben si accostano alla Birra e ai panini artigianali preparati dalle sapienti mani degli chef di Rocca,
Il sabato i festeggiamenti cominceranno nella tarda mattinata con l’apertura della decima edizione della mostra mercato “Armonia di Spezie e Infusi”.
Nel pomeriggio, a partire dalle ore 14, si terrà la gara agonistica di podismo 11 km “November Porc Hot Feet”, organizzata da FIDAL UISP, giunta alla nona edizione, con la straordinaria partecipazione di oltre 800 podisti da tutta Italia sull’affascinante percorso tra le nebbie e gli argini del Po.
In serata nelle cucine della festa abili cuoche prepareranno succulente pietanze tipiche, insieme ai saporiti panini ed alla birra del McPorc, da gustare all’interno dell’accogliente stand gastronomico fino a tarda serata.
Anche qui non mancherà l’evento giovane, che garantirà musica ed esibizioni live.
Alle 9 di domenica 30, riaprirà il mercato, collocato nella suggestiva P.za Garibaldi, dove ci si divertirà con gag ed esibizioni di artisti di strada, animazioni per i più piccoli ed orchestrine.
In tarda mattinata nello stand gastronomico si comincerà a sfornare delizie per tutti i palati e per la gioia degli ospiti nel pomeriggio saranno offerti gratuitamente due dei prodotti più classici della norcineria della Bassa “I Ciccioli” e la gigantesca Cicciolata, realizzata già il sabato, accompagnata da una bella fetta di polenta calda!
La manifestazione proseguirà per tutta la giornata allietata da complessi folcloristici.
Per tutta la giornata sarà possibile ammirare le opere d’arte dei bravissimi madonnari con i loro lavori dedicati alla nostra terra; anche quest’anno non mancheranno le belle bancarelle del mercatino natalizio “Aria di Natale” collocato in Piazza Minozzi.
Il 30 novembre sera nel Teatro “Arena del Sole” di Roccabianca si terrà la seconda edizione dell’evento “Culatello e Jazz Winter”.

Per saperne di più http://www.novemberporc.com

Hotel and Residences  Ristorante Parma Hotel and Weekends Special Offers Parma

3 scuole di cucina a Parma per chi desidera scoprire i segreti della buona cucina parmigiana

Tre scuole di cucina a Parma per chi desidera scoprire i segreti della buona cucina parmigiana. Tre scuole davvero speciali di alta tradizione e rinomata cucina. ALMA, la scuola di cucina di Gualtiero Marchesi, l’Accademia Barilla, e la Scuola di Cucina Ristorante Parizzi.

ParmaMorethanFood

ALMA,la scuola di cucina di Gualtieri Marchiesi, è il più autorevole centro di formazione della Cucina Italiana a livello internazionale.

ALMA forma cuochi, pasticceri, sommelier, manager di sala e della ristorazione, provenienti da ogni Paese, per farne veri professionisti grazie ai programmi di alto livello realizzati con gli insegnanti più autorevoli.

ALMA ha sede nello splendido Palazzo Ducale di Colorno (Parma) e dispone delle più aggiornate attrezzature didattiche di cucina, pasticceria e sommellerie.

Se volete saperne di più ecco il loro sito web http://www.alma.scuolacucina.it

Accademia Barilla

Formazione, competenze ed esperienze a livello nazionale ed internazionale.

Sostenibilità, sviluppo, ricerca workshop e Food Tours.

Ecco il loro sito http://www.academiabarilla.it

Scuola di Cucina Ristorante Parizzi

La Scuola di Cucina Ristorante Parizzi creata in collaborazione con il ristorante KitchenAid ospita corsi e lezioni per sette persone.

Se volete saperne di più ecco il loro sito web

http://www.ristoranteparizzi.it/scuola-di-cucina/

Se volete sapere dove dormire, pranzare, cenare oppure siete in cerca di Offerte Speciali a Parma cliccate i link sottostanti!

Buona permanenza da ParmaMorethanFood!

Eat and Sleep in Parma

Champagne Marguerite Guyot a Parma, cena di gala a favore dell’emergenza alluvione di Parma

A Parma è in arrivo lo Champagne Marguerite Guyot per una cena benefica di gala “Pétales d’Emotions” a favore dell’emergenza alluvione. La cena si terrà al Castello di Felino, Giovedì 20 Novembre ore 20

Add subtitle text (4)

Lo Champagne Marguerite Guyot nasce dai vitigni di Damery, terra di antica tradizione champenoise. Una gamma di Cuvee originale, caratterizzata da una personalità raffinata ed elegante.

Per l’emergenza alluvione di Parma l’azienda Champagne Marguerite Guyot in collaborazione con il Castello di Felino organizza una cena d’altissima cucina con degustazione di Champagne d’eccezione. Menù con crudo di pesce e crostacei, insalatina tiepida di verdure di stagione, pesce crostacei, paccheri di Gragnano, broccolo siciliano con gamberi viola e rossi su lieve pesto di rucola, trancio di pesce con olive taggiasche croccante di porro e salsa allo champagne per finire con una deliziosa bavarese ai cachi e salsa alla vaniglia.

Pétales d’Emotions

Cuvée Désir
Cuvée Séduction
Cuvée Passion
Fleur de Flo

Menù Pétales d’Emotions al Castello di Felino

Evento 20 Novembre

Per maggiori informazioni sullo Champagne Marguerite Guyot

Vi aspettiamo nel cuore del gusto per una missione di beneficenza

Photo Credit: www.facebook.com/champagnemargueriteguyot/photos_stream

Eat and Sleep in Parma