OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Mostra d’arte contemporanea a Parma, sinergie “Darkness” di Filippo Ianni, Astoria Residence Hotel, 28 Novembre ore 19:30

M.A.C Parma, Movimento Artisti Contemporanei di  Parma propone, una esposizione basata sulle sinergie “darkness”  di Filippo Ianni, venerdì 28 Novembre ore 19.30, presso la sala espositiva dell’Astoria Residence Hotel

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La mostra si inserisce nella serie realizzata dal Movimento Artisti  Contemporanei di Parma (M.A.C. Parma) sostenuta  da PIU Hotels e da Criman

Filippo Ianni è un promettente artista del panorama parmense. Noto anche come cantautore hip hop e dark rock, Ianni, dopo il diploma del “Toschi” ha collaborato allo studio grafico “Nafta Comunicazione” e ha partecipato a diverse collettive, tra cui la Biennale di Roma. Attualmente è grafico creativo presso uno studio di architettura e compone ed esegue melodie collegate alla sua ricerca pittorica, tese a creare un unico percorso artistico con matrice Dark.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

L’amico artista Matteo Ferretti  definisce la sua un’opera  “in equilibrio-disequilibrato, che costantemente si sposta tra il trasgressivo e l’inaccettabile. Se penso ad un uomo,  un artista, un amico che racchiude in sé difetti   vizi e insopportabili aberrazioni artistiche, questo è Filippo Ianni, capace di creare e distruggere sè stesso in continuazione”.
Il suo stile nasce da una visione pittorica apparentemente brutale e inquietante, che si alimenta e utilizza diversi materiali. E’ sorprendente la capacità di adattamento e di riutilizzo delle cose che letteralmente gli passano per mano, in una ricerca che sembra non aver fine: assemblaggi, incastri, idee pure trasformate in porzioni d’arte, colore usato con disinvoltura, trame tese alla non-comunicazione  ma, fortunatamente, controllate dal suo volere.  Chissà, sembra invitarci in questa arte oscura ma nello stesso tempo ammonirci… quasi salvarci.  Nella sua anima c’è luce, e solo chi conosce bene la luce può lavorare con disinvoltura le ombre  e giocare in esse. “Darkness” termine affascinante   per chi come lui è in grado di controllarlo.

“Sinergie appena abbozzate le sue - conclude Ferretti - che tendono ad un imperfetto. Perfetto. Abilissimo e dotatissimo cantautore ben presto sfrutterà anche il suo talento sonoro. Illuminerà un percorso primigenio  inesorabilmente teso ad un costante miglioramento…evoluzione, per chiunque sia in moto”.

Save The Date, venerdì 28 Novembre ore 19:30 presso l’Astoria Residence Hotel

Hotel and Residences  Ristorante Parma Hotel and Weekends Special Offers Parma

Il Mercante di Venezia al Teatro Due a Parma, PIU Hotels Stay&Culture 9, 10 Dicembre 2014

Il Mercante di Venezia, opera shakesperiana di grande impatto sarà in scena al Teatro Due il 9 e il 10 Dicembre. Per l’occasione PIU Hotels propone offerta Stay&Culture speciale pernottamento e biglietto omaggio. Dopo il successo di Romeo e Giulietta e La Tempesta, la Popular Shakespeare Kompany ha scelto un nuovo classico del repertorio shakespeariano, affidando a Silvio Orlando il ruolo del protagonista.


Opera ambigua e complessa, in cui s’intrecciano conflitti sociali e culturali, valori come legalità e giustizia, passioni e intrighi amorosi, Il mercante di Venezia è tra i capolavori shakespeariani di più forte impatto etico. Un’opera in cui a prevalere è il potere del denaro: tutto si compra e si vende, anche un brandello di carne umana, anche l’amore.


La storia è nota: siamo a Venezia, è il XVI secolo. Bassanio vorrebbe la mano di Porzia. Per corteggiarla degnamente, chiede al suo carissimo amico Antonio, il mercante di Venezia, tremila ducati in prestito. Antonio non può prestargli il denaro poiché ha investito in traffici marittimi. Garantirà per lui presso Shylock, usuraio ebreo, che non sopporta lo stesso Antonio, poiché presta denaro gratuitamente, facendo abbassare il tasso d’interesse nella città. Nonostante ciò, Shylock accorda il prestito a Bassanio. L’ebreo però, in caso di mancato pagamento, vuole una libbra della carne di Antonio, richiesta che alla fine gli si rivolgerà contro…
Il Mercante è per Valerio Binasco l’occasione per indagare le categorie di ‘bene’ e di ‘male’, fino a rimescolarle: fondamentale diventa lo scontro tra una moltitudine di uguali – i cristiani di Antonio -, e il singolo diverso – l’ebreo Shylock. Il male c’è, ma è il denaro in sé.
“Il testo appare come una cupa ‘contro-favola’ – ha scritto il regista -, una storia che sembra una favola, ma che fa sorridere solo gli adulti, perché hanno perso ogni speranza. Noi non dobbiamo cedere a questa tentazione. Anzi: dobbiamo fare del Mercante una grande favola e una festa del teatro. Cioè della speranza. La terribile, umiliante, meschina sconfitta di Shylock, giusta o non giusta che sia, mi mette a disagio. Annuncio fin d’ora che starò dalla sua parte. Del resto, il bene e il male si spostano di continuo nel corso della pièce. Dipende dalle circostanze. Questa è una verità moderna e inattaccabile. La verità di una favola che rivela che non c’è nessuna verità. Eppure la vita può essere lo stesso una festa”.
Binasco propone dunque una rilettura tra realismo e oniricità, in cui il primo è incarnato nel sinistro Shylock di Silvio Orlando e la seconda ondeggia fra i lunghi capelli di Porzia e i suoi misteriosi scrigni. A fare da collante fra i due, la potenza della scrittura shakespeariana, che riesce a scavalcare il limite temporale e a fornirci materia per riflettere su di noi e sul nostro presente.

Per saperne di più sull’offerta PIU Hotels Stay&Culture clicca qui

Per saperne di più su orari, date, e sulla ricca programmazione del Teatro Due clicca qui

Un saluto da Parma

Hotel and Residences  Ristorante Parma Hotel and Weekends Special Offers Parma

Le Rane, Teatro Due Parma e PIU Hotels Stay and Culture dal 26 Novembre al 4 Dicembre

Le Rane, spettacolo al Teatro Due sarà in scena dal 26 Novembre al 4 Dicembre. PIU Hotels Stay and Culture per l’occasione propone un’offerta speciale soggiorno e biglietti omaggio per gli appassionati di arte, teatro e sinergie contemporanee. Lo spettacolo affronta con ironia una società in decadimento, e racconta un viaggio per la salvezza della polis che Aristofane crede attuabile attraverso il teatro.


Atene nel 405 a. C. è una città in mano alla corruzione. Lentamente si sgretola quello che per secoli era stata considerato la radice della modernità e un prezioso caso di raffinatezza culturale. Aristofane ingaggia Dioniso, Dio del Teatro e della doppiezza, e lo spedisce in viaggio nell’Ade alla ricerca di almeno uno degli antichi poeti-tragediografi che, resuscitando, possa restituire alla città i valori perduti. E noi non vi raccontiamo di più…

 Per sapere di più sull’offerta PIU Hotels Stay&Culture Clicca qui
Per saperne di più su orari e date ecco il sito ufficiale della Fondazione Teatro Due 

Aperitivo Clandestino a Parma, Rosalimone Mondadori, 24 Novembre ore 19 Parma

Buonasera, giorni fa abbiamo incontrato a Parma un’architetto singolare, creativo, bizzaro, eccentrico… che ci ha sussurrato nell’orecchio l’appuntamento con Aperitivo Clandestino a Parma. Cos’è?

Aperitivo Clandestino è un momento di  condivisione e confronto sui temi che attraversano il femminile in questa fase transito. Elsa e Flora aspettano chiunque abbia voglia di aggiungere qualcosa che sia di stimolo all’evoluzione del pensiero intorno a queste questioni.

Bè cosa fate? bisogna andare!

Bella la foto della Libreria Rosalimone Mondadori. Cosa ne pensate?

Hotel and Residences  Ristorante Parma Hotel and Weekends Special Offers Parma

Cloture De L’Amour, Teatro Due e PIU Hotels Special Offers Stay and Culture 12, 13, 14 Dicembre a Parma

Lo spettacolo Cloture De L’Amour a Parma al Teatro Due sarà in scena il 12, 13 e 14 Dicembre a Parma. Per l’occasione PIU Hotels gruppo alberghiero a Parma propone offerta soggiorno Special Offers Stay and Culture.

PIU Hotels Special Offer Stay and Culture

Cloture De L’Amour è finalista ai premi Ubu 2013 come miglior testo straniero rappresentato in Italia, firmato da Pascal Rambert, in questa occasione dirige due attori italiani, Anna Della Rosa e Luca Lazzareschi.

In una grande stanza bianca, una donna e un uomo si parlano attraverso due lunghi monologhi – due parallele che non s’incontrano mai e mai si fanno dialogo – interrogandosi sulle ragioni della fine della loro storia d’amore. Siamo davanti a una rottura tra due amanti; il confronto finale, quello da cui si cercano di trarre conclusioni e motivazioni. Un flusso ininterrotto di parole, taglienti, precise, ordinate, fatto di domande-risposte, di respiri bloccati, una sorta di maratona in bilico tra la paura della solitudine e l’attrazione per la libertà: è proprio lì, nel mezzo del momento doloroso, che Pascal Rambert conduce il pubblico, immergendolo nei meandri di una storia e della sua rottura.
Due sguardi, due parole, due corpi e due silenzi per raccontare la violenza di un amore che muore, cercando di far emergere il più possibile l’universalità di questa circostanza, come afferma lo stesso regista e autore: “Il mio lavoro è ispirato da elementi della realtà perché sono un grande ‘ascoltatore’. Il mio appartamento è al primo piano di un palazzo e molto spesso ascolto quello che dicono i passanti. In quel momento divento un registratore umano: tra tutto quello che ho ascoltato ci sono spesso momenti di separazione, momenti che ho dovuto affrontare personalmente tre o quattro volte. Quello che volevo descrivere era l’idea della separazione, ma non una delle mie separazioni. Quello che importa è la lingua che scappa, che fugge, che si ripete, la lingua che racconta la violenza del distacco, che la maggior parte di noi un giorno o l’altro si trova ad affrontare.”
Ponendosi e ponendoci la domanda “chi amiamo, quando amiamo?”, Pascal Rambert non dà risposta, ma si aggira nelle svariate possibilità, includendo i luoghi comuni che almeno una volta chi si è separato da qualcun altro ha usato, alla ricerca delle ragioni del disamore.

L’autore e regista Pascal Rambert è protagonista di spicco della scena francese e attualmente direttore del Théâtre de Gennevilliers – centro nazionale di produzione contemporanea nell’area parigina. Con la pièce Clôture de l’amour, che ha debuttato al Festival di Avignone nel 2011, ha vinto in Francia il Premio della Critica 2012 per la “Miglior creazione di un testo teatrale in lingua francese” e il Gran Premio della Drammaturgia 2012. Lo spettacolo è stato tradotto e rappresentato in tutto il mondo, dalla Russia al Giappone, dalla Croazia alla Germania.

Per saperne di più

www.piuhotels.it/offerte-speciali-parma/teatro-due-parma-offerta-speciale

Hotel and Residences  Ristorante Parma Hotel and Weekends Special Offers Parma

La Magia del Natale 2014 fra Parma e Provincia

Per vivere la magia del Natale 2014 fra Parma e Provincia, una serie di appuntamenti da non perdere.  I mercatini di Natale a tema in piazza Ghiaia a Parma, il mercatino di Natale di Borgotaro, oppure il mercatino tradizionale di Fontanellato! Avete mai vissuto un Natale nel cuore della Food Valley? Volete farlo adesso? Why Not?

natale

Lunedì 8 mercatini di Natale in piazza ghiaia e per tutte le domeniche di dicembre, 7, 8, 14, 21 – fino a Natale – ti aspettano i mercatini a tema, ispirati ai Mercatini del Trentino, con luci colorate e tanta allegria. In più, idee regalo per tutti i gusti e tutte le tasche: addobbi per l’albero in materiali naturali, tessili per la casa ricamati con immagini natalizie, calde cuffie e morbide sciarpe in lana. Da non perdere anche la selezione di specialità gastronomiche del territorio, per portare sulla tua tavola i grandi classici della tradizione natalizia. L’esposizione prosegue per tutto il giorno, dalle 09 alle 19.

7-8-14-21 Dicembre Mercatini di Natale a Borgotaro

Mercatino di Natale a Borgotaro

Un week end fra solidarietà, artigianato e tante piccole idee regalo per stupire amici e parenti con qualcosa di unico e originale si terrà nel week prima di Natale il Mercatino di Natale di Borgo val di Taro.

Un’evento semplice e allegro, che contribuisce a dare al centro storico un’incantevole atmosfera natalizia. Dalle 10,00 alle 19,00 del sabato, e dalle 9,00 alle 19 della domenica piazza Manara e parte di via Nazionale verranno arricchite con stands di artisti, artigiani e hobbisti, che realizzeranno in diretta ed esporranno le loro opere d’arte, ricreando una sorta di mostra mercato dell’hand made, ovvero di tutto ciò che è frutto di abilità manuale e creatività.

Creazioni di sartoria, gioielli, dipinti e oggettistica: sarà il momento ideale per scegliere piccoli pensieri e regali diversi dal solito e unici nel loro genere. Non mancherà uno spazio a cura della Biblioteca Manara, con un piccolo mercatino del libro usato, e sempre sotto i portici del municipio ci sarà un angolo dedicato alla tradizione, con la creazione in diretta di cesti in vimini.

Grande spazio come sempre sarà dato alla solidarietà, con stands di associazioni di volontariato locali ed il buonissimo vin brulè a cura del Gruppo Alpini Borgotaro.

Collegato a questo evento come sempre c’è il Festival della Spongata, con la degustazione e vendita delle spongate di Borgotaro ed il concorso per la Migliore Spongata Casalinga, per cui la premiazione si terrà la domenica alle ore 17,00, al centro di piazza Manara.

Non mancheranno poi momenti di intrattenimento per i più piccoli, con Babbo Natale che regalerà caramelle e poserà per foto con i bambini in braccio e uno spettacolo gratuito a cura della Compagnia teatrale L’Intreccio, che si terrà nella tensostruttura in piazza Verdi.
Data: dal 01 dicembre 2014 al 23 dicembre 2014 (Solo i giorni festivi)

Fonte: http://www.comune.borgo-val-di-taro.pr.it

Mercatini di Natale Fontanellato, PR : Uno per tutti, dall’ 11 dicembre 2014 al 6 gennaio 2014

Cosa succede se Babbo Natale per caso incontra Jack O’Lantern in una suggestiva domenica di festa e balocchi? E cosa accade se entrambi vorrebbero trasformare la Rocca Sanvitale di Fontanellato addirittura nel proprio fantastico regno dove accogliere i bambini e creare un bel pacco dono? Certo, Babbo Natale di rosso vestito è il beniamino dei più piccoli nel magico mondo dei folletti. L’altro, Jack di nero abbigliato, è il re delle zucche nel regno incredibile di Halloween, appena trascorso. Entrambi donano dolcetti e caramelle, adorano le feste colorate ed amano essere circondati dai bambini e dalle bambine che trasformano nei loro piccoli aiutanti. Ma se si incontrano, o meglio, se si scontrano quale curiosa storia vi racconteranno? Sarà salvo lo spirito “buono” del Natale?

Lo scoprirete partecipando domenica 11 dicembre dalle 14.30 con vari orari di ingresso fino ad esaurimento posti disponibili all’evento MAGIrocCA “Il Castello di Babbo Natale” con animazione, personaggi in costume, giochi a cura di Ati SocioCulturale coop. onlus, Cooperativa Parmigianino, CodessCultura, Ge.S.In.

E’, infatti, in programma in occasione dell’ultima Domenica Magica del 2014 una nuova avventura dedicata al Natale per i bambini da 5 a 10 all’interno del maniero ancora circondato dall’acqua. Ma la festa non sarà soltanto all’interno del Castello, bensì anche tutto attorno alla Rocca illuminata dalle suggestive luci dove è previsto un mercatino natalizio con stand dedicati ai giocattoli.

Il borgo ripropone la ricorrenza tradizionale di Santa Lucia, la Santa protettrice della vista che la sera del 12 dicembre viaggia in cielo su un asinello portando di casa in casa doni e dolci che i bambini ritrovano al mattino appena svegli. Una giostrina colorata con i cavalli, la carrozza e gli animali per la gioia dei più piccoli allieterà l’atmosfera in via Costa complice la scenografia della Rocca Sanvitale: i giri in giostra saranno gratuiti per i più piccoli. E non mancheranno le sorprese golose.

Vuoi, dunque, regalare un gioco in legno al tuo bambino per una Santa Lucia dal sapore d’altri tempi? Desideri preparare un pacco natalizio con marmellate biologiche, erbe officinali, spezie particolari, prodotti erboristici, candele profumate, saponi in cera d’api? Cerchi un angioletto o una candela d’effetto per decorare la tavola durante le feste natalizie? O un caratteristico presepe realizzato da artisti, artigiani o hobbisti? Il mercatino “Rocca e Natura – speciale Santa Lucia” può offrirvi spunti ed idee originali.

Data: 11 dicembre 2014
Fonte: http://www.fontanellato.org

Hotel and Residences  Ristorante Parma Hotel and Weekends Special Offers Parma
adessonov

Eventi e Weekend a Parma 21-22-23 Novembre

Cosa si può fare nel weekend del 21-22-23 Novembre a Parma?

Noi consigliamo Adesso, Contemporary Exhibition al Workout Stupasubio a Parma, Caratteri mostra d’arte contemporanea a Parma, la collezione Renato Bruson per gli amanti della pittura della pittura del novecento, Pop Up Revolution, per gli amanti della Pop Art. Se siete appassionati di Teatro potete consultare il calendario della nuova stagione del Teatro Due, in programma Ghianni Ritsos- Quarta Dimensione oppure Hikikomori... Amanti di letteratura ed illustrazione per adulti e ragazzi, Minimondi fa per voi.

Oppure se desiderate un weekend all’insegna della buona tavola ricordiamo il November Porc a Zibello.  Se cercate offerte weekend soggiorno a Parma ad un prezzo speciale cliccate qui.

Eat and Sleep Parma (3)Adesso, Contemporary Exhibition a Parma, 23 Novembre

Eat and Sleep Parma (3)Caratteri, Arte Contemporanea a Parma dal 22 Novembre all’8 Dicembre

Eat and Sleep Parma (3)Hikikomori, Teatro Due Parma dal 18 Novembre al 2 Dicembre

Eat and Sleep Parma (3) Ghianni Ritsos, Teatro Due Parma, fino al 7 Dicembre

Eat and Sleep Parma (3)Collezione Renato Bruson, per saperne di più clicca qui

Eat and Sleep Parma (3)Teatro Due, Stagione 2014/2015 ” Voi Siete qui” Clicca qui

Eat and Sleep Parma (3)Pop Up Revolution, fino al 30 Novembre Parma

Buon fine settimana da ParmaMorethanFood

Eat and Sleep Parma (2)